Le tecnologie che 3d Sapiens utilizza:

Lo scanner 3d “Artec Eva” usa la “luce strutturata”, la deformazione della luce sull’oggetto viene rilevata da appositi sensori, permettendo il calcolo delle distanze spaziali, da punto a punto. La risoluzione 3d è di mm 0,5 mentre l’accuratezza dei punti è di mm 0,1, l’accuratezza sulla distanza è 0,03% su 100 cm.

Lo scanner cattura fino a 16 immagini al secondo, le immagini vengono allineate automaticamente in tempo reale e il software costruisce una nuvola di punti tridimensionale. L’informazione di colore è a 24 bit per pixel con una risoluzione di 1.3 megapixel. I formati in uscita sono OBJ, PLY, WRL, STL, AOP, ASCII, PTX, E57, XYZRGB.

Grazie all’elevata velocità e qualità di scansione, alla innocuità e alla portabilità, la scansione 3d e i conseguenti modelli 3d possono essere utilizzati per creare modelli di oggetti di dimensione medio/grande (da una bottiglia a un autobus, per avere un’idea grossolana), dovunque essi si trovino.

Lo scanner Scan-in-a-box di Open Technologies usa la luce strutturata in modalità stereo, ha una risoluzione/precisione fino a 0,1% dell’oggetto, rileva anche il colore ed esporta nei formati OBJ, STL, PLY, OFF.

È adatto ad oggetti di piccole dimensioni, quindi ben si applica a campi come reverse engineering, studio e progettazione, modellazione 3D, prototipazione rapida, ricostruzione 3D di modelli artistici ed antichi, modellismo.